♠
clicca sull'immagine per la dimensione parallela

mercoledì 21 febbraio 2018

Valerio D’Ospina



Valerio D’Ospina - Cattedrale di Milano (2014)
Oil on canvas



The Feast of Herod



Circle of Frans Francken the Elder - The Feast of Herod (16th or 17th century)



Pavlov's Dog - Early Morning On





Bon dgiorno!

(lingua Franca Mediterranea, detta anche Sabir, fu un idioma pidgin "di servizio" parlato in tutti i porti del Mediterraneo tra l'epoca delle Crociate e tutto il XIX secolo)





"Avete la fortuna di non capire un cazzo
e vi lamentate pure."


: :  Delenissima@msdebora77  : :


. . .



.






Good Night! (Dormire per sempre) ☩ Gandhi ☩





martedì 20 febbraio 2018

.





Christian Bienefeld





Rene Magritte



Rene Magritte - The victory (1939)
Oil on canvas - 53.5 x 72.5 cm



Zhang Jingna



Zhang Jingna - Memento-Mori
dalla serie: “Motherland Chronicles”



Canyon 105 di Waqas Malik





La Plata Rugby Club: la squadra "desaparecida"




Otilio fu il primo. L'inizio e la fine. La condanna a morte per il Mar Del Plata. Bastava poco, al tempo del regime dei colonnelli di Jorge Videla, per essere marchiati come rivoluzionari ed eversivi. Marchio che, nella maggior parte dei casi, comportava la morte o la sparizione. Del fenomeno dei desapareçidos ne parliamo spesso. Questa storia si inserisce nello stesso contesto, nell'Argentina della fine degli anni Settanta. Quella dei dissidenti gettati al volo dagli aerei e dei loro figli affidati ai carnefici dei genitori.
Tutto iniziò da Otilio, dicevamo. Un po’ rugbysta, un po’ ribelle. Di anni ne aveva 27. Otilio aveva semplicemente partecipato ad alcuni eventi del movimento studentesco, giudicato ostile al regime.
Venne ritrovato in riva ad un fiume, le mani legate ed una pallottola in testa. La morte del ragazzo scosse la squadra che decise di tributargli un minuto di silenzio. Terminato il minuto, l'arbitro fischio l'inizio dell'incontro. Nessuno si mosse. Un silenzio tombale era precipitato su tutto lo stadio. E nessuno avrebbe mosso un dito per ben 10 minuti.
Un gesto coraggioso, per alcuni un gesto da folli. Perché nell'Argentina di Videla le morti ‘sospette’ andavano cancellate, rimosse, dimenticate. Quel minuto di silenzio era un gesto di ribellione, di voglia di non tacere, di tributo ad un compagno morto. Divenne invece la loro condanna a morte.
'Non potranno mica ucciderci tutti’, pensarono. Si sbagliavano. I giocatori del Mar Del Plata iniziarono a morire uno dopo l'altro. Incidenti, si diceva all'inizio. Dopo un po’ il regime non si prese neanche il disturbo di negare l'evidenza. Li uccisero tutti tranne uno, Raul Barandiarian. Unico sopravvissuto dei 18 componenti della squadra la cui unica colpa era stata quella di non voler tacere. Raul riuscì a scampare, in qualche modo, alla morte. Riuscì quindi a raccontare la storia sua e dei suoi compagni, la storia di una dittatura feroce e di un un gruppo di rugbisti che avevano deciso di sfidarla.



da: cannibali e re

Giuseppe Ungaretti




da: Trasfigurazione
: :  G. Ungaretti  : :

[...]

Come una nuvola
mi filtro
nel sole

Mi sento diffuso
in un bacio
che mi consuma
e mi calma.


. . .



Bordo con decorazione floreale



Bordo con decorazione floreale 
Le Livre des hystoires du Mirouer du monde, Parigi XV sec. 
BnF, Français



.





Arthur Rothstein



Arthur Rothstein - A snowy street in Parkersburg, West Virginia, February 1940



“Wrong Century” by Tomas Kucerovsky




FAUCI





ore 12:00 - momento zen





NYC





Achille Campanile





ore 10:00 - coffee break





borda (su deviantart)



borda - Love Slowly Kills VI
Oil painting



Joris and Jacob Hoefnagel



Joris and Jacob Hoefnagel - Allegory of Life and Death (1598)



Dion & The Belmonts - I Wonder Why





Ábayawé!

(lingua Fore, lingua Kainantu-Goroka della famiglia delle lingue trans-Nuova Guineane, parlata nel distretto di Gorokat, Papua, Nuova Guinea)





"Se ti trovi faccia a faccia con un orso,
cantagli una canzone di Gigi D'Alessio;
tu morirai lo stesso ma almeno
soffrirà un pò anche lui."


: :  Roberto Loberto  : :


. . .



.





Good Night! (Dormire per sempre) ☩ Italo Calvino ☩





lunedì 19 febbraio 2018

.





Wunderkammer






Louis Janmot



Louis Janmot - Portrait de l'artiste (1832)



Karl Rothenberger





Natalino Balasso



"Trovo scioccante che Berlusconi dica che i giovani disoccupati si alzano a mezzogiorno e vanno in discoteca. Non pensavo che le discoteche aprissero così presto!
- In ogni caso solo in questa nazione di guitti un tizio interdetto dai pubblici uffici per avere truffato lo stato può andare in tv a firmare un contratto con gli italiani, alla presenza del guitto Vespa. Dimentica però una cosa la coppia di montabanchi: i contratti vanno controfirmati."

: :  Natalino Balasso  : :




quando penso a uno mi viene in mente l'altro



.



scusami Natalino se ho costretto la tua immagine a condividere il post con questa gente.



Christoph Schulz







Guerra messicana della droga




Il paese si è trasformato in una enorme discarica di cadaveri. Le chiamano «narcofosse». Nessuno sa quante ve ne siano. I cartelli della droga le usano per nascondere i corpi delle loro vittime. 
Benvenuti in Messico dove si stima che 150mila persone siano state ammazzate nella «guerra alla droga» iniziata nel 2006 dall'allora presidente Felipe Calderón e dove nessuno viene risparmiato.

[+]



Alessandro Baricco





Apollo and Python Ovide moralisé en prose



Apollo and Python Ovide moralisé en prose
Bruges ca. 1470-1480
BnF, Français




.





Eugène Atget



Eugène Atget - Montmartre, basilica del Sagrado Corazón, rue de la Barre (18 arr), ca.1900



"Der Orchideengarten"



from: "Der Orchideengarten", 1920



The Black Dahlia



Un giovane strillone di New York, con le edizioni di un giornale dedicate alla confessione dell'assassino della Dalia Nera con riferimento al brutale omicidio di Elizabeth Short. In realtà l'assassino non è stato mai trovato e il delitto resta tuttora irrisolto. La foto è del mitico fotografo, fotoreporter e scrittore statunitense Weegee (Arthur Fellig), 1947.

Il 15 gennaio il corpo di Elizabeth Short fu trovato a Leimert Park, un quartiere meridionale di Los Angeles. Il corpo fu scoperto intorno alle 10 del mattino dalla signora Betty Bersinger, a passeggio con la figlia di tre anni. Inizialmente la signora Bersinger pensò che si trattasse di un manichino abbandonato, ma una volta capito che era un cadavere la Bersinger corse alla casa più vicina e telefonò alla polizia.
Il corpo di Elizabeth Short era nudo e squarciato in due parti all'altezza della vita, mutilato e con vistosi segni di tortura; aveva i capelli tinti di rosso e le era stato lavato via accuratamente il sangue dal corpo. Il volto era mutilato da un profondo taglio da un orecchio all'altro, creando l'effetto chiamato Glasgow smile (Il Glasgow smile - conosciuto anche come Glasgow, Chelsea o Cheshire grin - è una ferita causata facendo piccoli tagli ai bordi della bocca della vittima, poi percuotendola e pugnalandola finché i muscoli del viso si contraggono, così che i tagli si estendano dalle guance alle orecchie).


[+]



ore 12:00 - momento zen





M4dr1d





Ezra Pound





ore 10:00 - coffee break (Jean Claude Gautrand)





Jean-Noël Lavesvre



Jean-Noël Lavesvre - Cristal sur drap blanc
Huile sur toile



A Witchcraft Scene



Flemish School - A Witchcraft Scene (17th Century)



Twenty one pilots - Car Radio





Kudo zan zan!

"(lingua Fon-gbe, lingue niger-kordofaniana parlata nel Benin, in Nigeria e nel Togo)
 parlata nel Benin, in Nigeria e nel Too"
  




"E del resto l'oroscopo l'aveva detto,
i primi 85 anni saranno un pò così."


: :  LinoPetrosino, Twitter  : :


. . .



.






domenica 18 febbraio 2018

A.H.